previous arrow
next arrow
Shadow
Slider

Dagama Home è il nome dato ad una loro missione che si trova a Luanshya, nel nord dello Zambia, nella regione del Copperbelt dove vivono, dirette da Suor Sabine Mwamba, circa 20 suore e all’interno della quale vi è una scuola “for disabled children” (per bambini portatori di handicap).

La scuola, diretta da Sister Christine Chupe con l’apporto di insegnanti zambiani, integra anche bambini e ragazzi “abili” e li prepara fino alla maturità, che in Zambia è più o meno a 18 anni.

Una comunità, questa, ove i disabili vivono e sono curati con molto affetto (poiché le famiglie o non esistono o li rifiutano o non possono tenerli). L’integrazione tra gli abili e i disabili è stata una battaglia che le suore hanno vinto sulla mentalità comune.

All’interno della scuola vi sono numerosi laboratori e officine (falegnameria, piccole officine per la riparazione delle protesi dei portatori di handicap, scuole di cucina ecc.) che integrano la normale attività di studio dei bambini. Una palestra bene attrezzata per i disabili garantisce lo svolgimento di terapie di riabilitazione.

Una parte della scuola è attualmente ospitata in alcuni containers, ove si preparano bambini e ragazzi sino alla scuola media, e porta lo straordinario nome di “God knows”.”Dio sa”, infatti – e lo sa solo Dio – come sia stato possibile dal nulla creare questa possibilità.
Gli alunni di God knows vengono da villaggi vicini, alcuni poverissimi, alzandosi spesso alle 5 del mattino, per ricevere l’istruzione e il cibo. Dopo la licenza elementare o media possono – se già non l’hanno fatto – passare alla scuola dei disabled children.

Un enorme pollaio con oltre 1000 polli che, con le uova, dà da mangiare a molti bambini e, con la vendita delle stesse, nutre bambini più lontani e poveri.

Una stalla con molti maiali e un’altra con bovini, con gli stessi scopi di cui sopra.

Un grande orto, dove vengono coltivati ortaggi e alberi da frutto per dare da mangiare a molte persone.